giovedì 9 agosto 2018

TERGICRISTALLO - Quale strategia per l'auto in Europa?


Il ruolo dei governi?

II Governi in Europa ancora sono distanti dal dare un contributo chiaro con delle leggi chiare, sullo sviluppo delle vetture elettriche, piuttosto, come ha fatto il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, nel discorso sullo stato dell’Unione a Strasburgo, ha espresso parole pesanti nei confronti dell’Industria automobilistica. La Cancelliera Angela Merkel, invece, nel discorso che ha tenuto a Francoforte, ha portato una ventata di realismo, asserendo che il percorso per le vetture elettriche è dovuto ma ci vorrà molto tempo prima che la sostituzione del Parco attuale venga completata ed ha invitato le Case Automobilistiche a migliorare il livello di emissione dei motori termici che saranno venduti ancora per molti e molti anni.

Qual è la strategia della Merkel?

La Cancelliera ha elogiato l’Industria automobilistica per i grandi passi in avanti compiuti nello sviluppo di auto sempre più sicure e connesse, che hanno prodotto il risultato apprezzabile di una diminuzione degli incidenti automobilistici. La Merkel ha anche affrontato il tema della guida autonoma che, per il momento, suscita delle perplessità sulla effettiva applicazione.

A che punto è l’evoluzione delle Case?

Il Mondo dell’auto sta investendo cifre enormi in tecnologia avanzata e sta realizzando una evoluzione formidabile, come mai in passato, per introdurre sul Mercato modelli sempre più conformi alle esigenze del rispetto dell’ambiente, della sicurezza, della affidabilità e della qualità di lunga durata.

Un voto finale?

Il contributo che il settore dell’auto da al PIL dei vari Paesi, anche attraverso tutta la filiera, si stima oltre il 10% ed è ritornato ad occupare un posto di primaria importanza nello sviluppo di tecnologie innovative. Sorprende quindi che una delle più alte Istituzioni del Continente Europeo come il Presidente della Commissione, esprima giudizi sommari e superficiali, che rivelano una scarsa conoscenza di quanto l’Industria dell’auto sta realizzando.